• Aggiornamenti costanti sulle attività e gli eventi dell'associazione

Regali natalizi più ricchi con Sinergia

Senza categoria | giovedì 17 Novembre 2022 22:36
Clicca per aprire il volantino PDF

Prenota entro il 30 novembre i regali per i tuoi cari, donando sorrisi anche ai nostri ragazzi del Perù. La scelta è vasta! Per tutti i gusti!

Volantino Campagna Natalizia 2022 (PDF)

Per prenotare telefona al numero 3287271160.

Grazie!

Pizza del cuore

Senza categoria | lunedì 7 Novembre 2022 04:06

LOTTERIA PRO RAGAZZI PERUVIANI

Senza categoria | domenica 30 Ottobre 2022 18:48

Torna anche quest’anno la lotteria di Sinergia per i ragazzi di strada peruviani.

Contatta il tuo volontario di fiducia per dare il tuo contributo solidale oppure scrivi al 3478881371 (Alessandra).

1 euro a biglietto

PONTE PERU – COLOMBIA

Senza categoria | giovedì 1 Settembre 2022 19:40

Carissimi amici,

Nel nostro progetto di Lima (Perù) i ragazzi continuano ad essere accolti e seguiti con amore, anche in caso di migranti internazionali, come è stato per J.J. (16 anni – Colombia). Con esperienze di vita in strada, situazione familiare difficile, soprattutto con il patrigno, e abitudine a viaggiare per tutto il SudAmerica  seguendo la sua squadra del cuore, J.J. è arrivato in Perù a luglio, dove si è trovato in una situazione paradossale.

A Piura, nel Nord del Perù, viene fermato dalla polizia per sospetto di furto. Verificata la sua innocenza, però, la polizia non lo rimette in libertà perchè è un minore straniero non accompagnato e lo segnala ai servizi sociali. Per una normativa del 2020, che da anni Sinergia Por La Infancia chiede sia rivista e modificata, J.J. non è stato preso in carico dal Ministero della Donna e delle Popolazioni Vulnerabili, che gestisce le strutture statali di accoglienza per minori, ma affidato al Tribunale dei Minori, perchè ormai segnalato come minore infrattore (non importa se innocente) e quindi, secondo la normativa citata, obbligato a rimanere sotto la tutela della polizia, che non ha però nessuna struttura di accoglienza. Così J.J. è rimasto per 10 giorni nel commissariato di Piura, a dormire su un materasso, in uno sgabuzzino umido, mangiando saltuariamente, finchè il Consolato Colombiano è stato costretto dal Tribunale dei Minori a portarlo a Lima, senza avere uno spazio in cui accoglierlo. Ecco che il Consolato ha contattato Sinergia Por La Infancia per accoglierlo temporaneamente fino al rimpatrio, che avverrà domani, grazie ad una associazione di migranti che ha coperto i costi del biglietto aereo.

Sinergia Por La Infancia ha colmato, ancora una volta, le carenze delle istituzioni pubbliche, che in un reciproco rimpallo di responsabilità, non sono riuscite ad offrire un tetto a questo ragazzo. J.J. ha vissuto nella nostra casa-famiglia un’esperienza felice, portando anche tutta la sua allegria, simpatia e gioia di vivere, che mantiene intatte nonostante la sua vita difficile. Ama moltissimo il calcio e il mare ed ha incantato gli altri ragazzi con i racconti di tanti viaggi e avventure per il SudAmerica. Uno spirito libero, che ha potuto con noi ritrovare la via di casa, ricontattando la madre che ha insistito perchè tornasse a casa nonostante le difficoltà. J.J. si è trovato così bene con noi che si è stupito dell’esistenza di una struttura così accogliente, ha avuto anche la tentazione di restare in Perù, con noi, ma il suo futuro sarà probabilmente più sereno e stabile nel suo paese e vicino alla sua famiglia. Oggi ci sarà la festa per salutarlo prima della partenza, con la sua richiesta particolare di provare un buon “ceviche” (piatto di pesce crudo marinato tipico della costa peruviana) perchè vuole dimenticare quello pessimo mangiato al commissariato di Piura.

Ragazzi ed operatori del progetto hanno già detto che avranno molta nostalgia di lui, perchè ha portato nella casa-famiglia un’ondata di buonumore e allegria.

Buon cammino, caro J. Josè, e grazie per aver condiviso la tua essenza con tutti noi.

Sinergia Por La Infancia opera anche per rendere possibile il rientro a casa di minori stranieri non accompagnati.

Un forte abbraccio da Alessandra e da tutta Sinergia.

Il 24-25 settembre ci sarà una vendita torte nella parrocchia di Settimo a favore del progetto peruviano. Chi vuole, può contribuire con l’acquisto o la preparazione di un dolce. Grazie infinite!

Picnic in vigna con Sinergia

Senza categoria | lunedì 4 Luglio 2022 18:19

Cominciamo l’estate insieme!

Sinergia ti invita ad un aperitivo in Vigna, presso l’Azienda agricola Venciu di Sona (Via S. Rocco, 15)  

Inizio: ore 19:30  

Music by: MegghyPegghy 

Prezzo a persona:  

– 30€ per adulto  

-25€ per bambini dai 5 ai 17 anni 

– Gratis sotto i 5 anni 

Comprende: 

– calice di benvenuto 

– farro/riso di verdure 

– formaggi con confettura 

– salumi 

– 1/2 uova sode a testa 

– pane e grissini 

– frutta di stagione 

– dolce della pasticceria Mainenti 

– Una bottiglia di vino a scelta tra Custoza, Garganega e Bardolino e una bottiglia di acqua ogni due persone. 

All’ingresso verrà consegnata una cassetta ogni due persone con all’interno i prodotti elencati sopra. Per ciascun prodotto saranno presenti 2 porzioni. In caso di intolleranze alimentari, verrà definito un menu a parte.

Cauzione di 5€ sul calice che verrà restituita a fine Picnic.  

L’ospite dovrà portare una coperta/stuoia per sedersi sull’erba. 

Prenotazione da confermare entro mercoledì 6 luglio

Il pagamento della quota avviene direttamente il giorno dell’evento in contanti. 

Una parte del ricavato sarà devoluto ai ragazzi di strada di Lima in Perù all’associazione gemella Sinergia por la infancia.

Vi aspettiamo! Posti limitati! 

Per prenotazioni contattare:

Anna 3496554509

Francesca 327998760  

BUONA PASQUA DA SINERGIA ITALIA E PERU’

Senza categoria | giovedì 14 Aprile 2022 07:05

Verona, Pasqua 2022

Carissimi amici,

Vi auguriamo di cuore una Pasqua luminosa, che nutra i vostri cuori di UmanitàFratellanza verso tutti. 

Grazie per continuare a sostenere i nostri ragazzi peruviani, come quelli rinchiusi in centri inadeguati alla loro età (vedi foto), e tanti altri che incontriamo per strada.

Sinergia Por La Infancia dal 2018 porta avanti un’efficace azione di pressione politica per esigere allo stato peruviano che vigili sulle condizioni in cui versano vari centri statali e privati che accolgono minori insieme ad adulti, mescolando profili diversi e non garantendo una adeguata sistemazione e cura ai soggetti più deboli.

Grazie alle denunce continue del nostro partner Sinergia Por La Infancia, nella persona del suo educatore di strada Martin, finalmente, dopo anni, la neonata Commissione parlamentare per la Difesa dei Minori in situazioni emergenzali ha dato ascolto alla voce di chi coi bambini e coi ragazzi ha, come noi, un contatto diretto e continuo e conosce bene come vivono in strada e come sono poi accolti e curati nei centri a cui proprio lo stato li deriva. 

La settimana scorsa sono stati organizzati alcuni controlli a sorpresa, in ore notturne, sotto la supervisione del nostro Martin in 3 centri che abusivamente accolgono persone di tutte le età, da minori di pochi mesi ad adulti, facendoli dormire a volte sul pavimento, con pochi servizi igienici rispetto al numero degli ospiti ed esponendo al rischio di abusi i minorenni, come si è già verificato.

É davvero importante che per la prima volta una commissione parlamentare abbia voluto vedere con i propri occhi le reali condizioni di questi centri di accoglienza. I parlamentari si sono detti molto commossi e indignati di fronte alle condizioni in cui hanno trovato gli ospiti, e hanno sottolineato come mai avrebbero pensato che esistessero queste problematiche nei centri di accoglienza, anche statali.

É un primo importante passo in avanti nella sensibilizzazione degli enti pubblici sulla realtà dei ragazzi che vivono in strada e che rischiano di essere nuovamente maltrattati o comunque calpestati nei loro diritti fondamentali proprio in quei centri, sia pubblici che privati, cui lo stato li affida, senza poi vegliare sulle loro condizioni e sui loro progressi.

Ci auguriamo di cuore che il processo di revisione delle modalità con cui lo stato peruviano si prende cura dei bambini e dei ragazzi continui fino all’ eliminazione di tutte le condizioni inaccettabili in cui essi versano.

Nella speranza che aumenti, in tutto il pianeta, il numero delle persone che si prendono cura con amore degli altri, vi stringiamo in un caloroso abbraccio e vi auguriamo Buona Pasqua!

Alessandra e Sinergia tutta

Se volete aiutare, con un gesto gratuito, i nostri fratelli peruviani, potete devolvere il 5X1000 a Sinergia,indicando nel vostro Modello 730 o Unico il codice fiscale (90013480232) nello spazio dedicato alle Onlus.

IL TUO 5X1000 A SINERGIA ONLUS

Senza categoria | martedì 29 Marzo 2022 03:26

GRAZIE DI CUORE!

Nel 2021 avete donato € 9.460,01 a bambini, adolescenti e giovani del nostro progetto in Perù. Si sono tradotti in cibo, vestiti, medicine, materiali scolastici e laboratori creativi!

È il risultato della campagna 2021 (riferita a redditi del 2020): 264 firme per totali € 9.406,01 

Grazie al vostro amore, alla vostra fiducia, alla vostra scelta, tanti ragazzi di strada peruviani e a rischio hanno ricevuto attenzione e cure personalizzate di cui avevano bisogno per nuove opportunità di vita.

GRAZIE ad ognuno di voi dai RAGAZZI DI STRADA PERUVIANI, dalle LORO FAMIGLIE e dal PERSONALE DELL’ASSOCIAZIONE SINERGIA POR LA INFANCIA.

Ogni bene al vostro cuore.

Scegli anche nel 2022 di destinare il tuo 5X1000 a Sinergia Onlus: 

codice fiscale 9 0 0 1 3 4 8 0 2 3 2

Regalerai sorrisi ai ragazzi del Perù 

Grazie!

Immagine che contiene persona, esterni, terra, inpiedi

Descrizione generata automaticamente

LOTTERIA di BENEFICIENZA 2021: più biglietti prendi, più sorrisi regali

Senza categoria | domenica 7 Novembre 2021 19:28

Richiedi al tuo volontario di fiducia o ad Alessandra (347 888 1371) e Selena (349 168 3890) i biglietti solidali della lotteria 2021. I premi sono molto ricchi e pieni del valore aggiunto della solidarietà verso i nostri ragazzi di strada in Perù.

Con 1 biglietto regali 2 biglietti dell’autobus per ragazzi ed operatori, con 5 biglietti regali 1 visita di medicina generale, con 10 euro regali 15 Kg. di riso. Aiutaci ad aiutarli!

Prenota i tuoi biglietti (1€ cad.) sempre vincenti in solidarietà. Ti saranno consegnati in totale sicurezza.

Estrazione il 27 novembre, alle ore 21, in diretta dalla parrocchia di Settimo di Pescantina.

Prevenzione con l’educazione

Senza categoria | domenica 22 Agosto 2021 18:23

Verona, 21/08/2021

Carissimi amici,

Anche quest’anno non andrò in Perù ma sono in stretto contatto con ragazzi ed operatori tramite telefono e internet. Per mantenere forti i legami, vorrei condividere cosa mi ha raccontato l’assistente sociale peruviana, la responsabile del Programma di Sostegno Educativo per Minori ad Alto Rischio. Questa figura si occupa di distribuzione di viveri per la colazione, materiali scolastici, uniformi e in particolare di affiancamento nelle relazioni con i docenti per favorire la frequenza scolastica così riducendo il rischio dell’abbandono scolastico, uno dei fattori che favorisce la permanenza in strada dei minori. Con questo programma di prevenzione seguiamo attualmente 13 beneficiari: 11 minorenni e 2 maggiorenni.

Ginna mi ha raccontato la storia di Alejandro (nella foto con mamma e sorella) che è entrato nel Programma nel 2021 in quanto fratello di Carlos, tornato a vivere nella nostra casa-famiglia nel 2020 dopo essere stato in un istituto di detenzione per minorenni per aver presenziato al furto di un cellulare commesso dal gruppo di coetanei con cui viveva in strada. Carlos e Alejandro hanno ottenuto entrambi, tramite il nostro aiuto, il certificato di deficit mentale che li tutela in alcune situazioni e permette di sensibilizzare le scuole in modo che delineino un metodo di insegnamento più adeguato alle loro difficoltà di apprendimento. Da insegnante, so quanto esse possano gravare sul loro rendimento e sui voti finali. Alejandro ha 9 anni e vive con la mamma e i due fratellini più piccoli in un quartiere poverissimo sulle colline desertiche della capitale peruviana, dove non ci sono servizi socio-sanitari. Ginna mi diceva che non c’è nessun centro medico vicino né un parco pubblico dove giocare. La scuola è relativamente vicina ma la loro baracca si trova nella parte più alta del colle. Discesa e salita sono faticosi e disagevoli poiché non ci sono scale comunali di accesso e ogni giorno è come camminare su sentierini di alta montagna. Inoltre, la loro casa è di compensato e lamiera, senza bagno (ne condividono uno con i vicini). La povertà e la carenza di servizi influiscono molto sulla frequenza e rendimento scolastico dei minori che vivono in un contesto familiare e sociale culturalmente poco stimolante. Alejandro è uno di loro. Fin dalla prima elementare ha manifestato grosse difficoltà nel seguire le lezioni e nelle relazioni con gli insegnanti. Ginna è però oggi riuscita a sensibilizzare i docenti sulle cause delle sue difficoltà. Questa è infatti una delle funzioni più importanti del progetto: fare da ponte tra beneficiari e personale degli enti pubblici o privati che forniscono servizi per contestualizzare la situazione del soggetto e favorire così, attraverso la comprensione, una maggiore elasticità ed efficacia negli interventi. Alejandro è molto timido, socializza poco con i pari e passa molto tempo a giocare con giochi elettronici. La nostra assistente sociale ha seguito lui e la madre in tutto l’iter presso il centro psichiatrico comunitario più vicino fino all’ottenimento del certificato di deficit mentale. Ora docenti e preside capiscono meglio la sua situazione e le sue difficoltà e cercano di chiamarlo più spesso per aiutarlo con la didattica a distanza. La qualità più bella di Alejandro è l’affetto profondo per i suoi familiari che dimostra abbracciando fratello e sorelle di continuo.

Sinergia è orgogliosa di ognuno degli undici bambini che aiuta con il Programma di Sostegno Educativo e dell’assistente sociale che con dedizione se ne prende cura. Questo programma dimostra che i bambini in difficoltà con la scuola, se supportati, possono proseguire gli studi ottenendo grandi risultati adeguati al loro livello di sviluppo.

Alessandra

Padre e figlio insieme per strada

Senza categoria | martedì 6 Luglio 2021 02:55

Verona-Lima, 30 giugno 2021

Carissimi amici,

commovente ci giunge dal Perù, attraverso il racconto del nostro educatore di strada Martin, la storia di un padre e di suo figlio: Walter e Daniel (nella foto mentre si sveglia sul carretto del padre). Martin li ha incontrati per caso in un parco, mentre andava a visitare un altro ragazzo seguito dal progetto.

Daniel ha 8 anni e fino a pochi mesi fa viveva con la zia, mentre il padre li sosteneva economicamente coi soldi raccolti a Lima riciclando rifiuti grazie al suo carretto a bicicletta. Lavoro umile e faticoso, che molte persone povere sono costrette a fare in strada.

Anche il papà ha vissuto in strada, poi ha avuto Daniel da una relazione. I due sono molto uniti e a febbraio 2020 Daniel ha voluto raggiungere a Lima il padre, che allora riusciva a pagare una stanza in affitto dove ospitare il figlio. Poi l’inizio dell’emergenza sanitaria, l’impossibilità di lavorare in strada e di rimandare Daniel dalla zia. I due restano insieme, senza lavoro, senza denaro con cui pagare l’affitto ed iniziano a dormire per strada. Martin li ha conosciuti poche settimane fa, e ha offerto loro l’aiuto di Sinergia. Erano entrambi senza carta d’identità, persa durante una rapina in strada. Sinergia li ha aiutati per chiedere il duplicato, con il quale Daniel potrà far ritorno a casa della zia ed il padre affittare una stanza, per la quale è richiesta la carta d’identità. In 16 anni di progetto Sinergia è riuscita a dare identità legale a centinaia di ragazzi e adulti altrimenti senza nome. Sinergia ha aiutato Walter a riparare la ruota del carretto, danneggiata da mesi, così Daniel non sarà più costretto a camminare per ore nella capitale alla ricerca di rifiuti da reciclare. I due sono molto legati e il padre non vuole cercare una struttura di accoglienza per il figlio, temendo che gli venga poi negata la possibilità di vederlo. Preferisce che il figlio torni dalla zia e riprenda là gli studi. Daniel, infatti, ha voglia di tornare a scuola: sa che è importante per il suo futuro.

Questa storia mi ha commosso. Pensare che nel 2021 esistano persone che vivono ancora dei rifiuti altrui. Pensare che l’emergenza sanitaria abbia ulteriormente aggravato la povertà di chi era già povero, togliendogli la possibilità di lavorare in strada. Facile immaginare la disperazione di chi non sa come mangiare nè dove dormire; difficile immaginare cosa significhi sapere il proprio figlio costretto a dormire su un carretto, sotto ad un telo di plastica anzichè un tetto. Sinergia, attraverso Martin, ha saputo ancora una volta ascoltare con delicatezza i bisogni e le richieste di chi aiuta, senza imporre nulla dall’esterno. Il padre non vuole Daniel in una struttura di accoglienza e Sinergia propone aiuti diversi, un accompagnamento graduale e rispettoso: la riparazione della ruota del carretto, per rendere meno gravoso il lavoro di Walter e ridurre la stanchezza di Daniel; la pratica per il duplicato della carta d’identità, per permettere a Daniel di viaggiare tornando dalla zia e a Walter di affittare di nuovo una stanza per sè e per il figlio. Per il primo mese sarà Sinergia a pagare l’affitto, poi sarà Walter stesso. Sinergia aiuta le persone rispettandone la dignità, convinta che il tipo di aiuto debba essere proposto e scelto da loro, vere protagoniste della propria vita.

Forza Daniel. Forza Walter. Possa il vostro futuro essere migliore. Sinergia è al vostro fianco.

SUCCESSIVA >