• Aggiornamenti costanti sulle attività e gli eventi dell'associazione

Notizie da Lima

Senza categoria | sabato 27 Luglio 2019 14:52

Lima, 24 luglio 2019

Carissimi amici,

Io e Sabina siamo arrivate in Perù sabato scorso. Da domenica siamo nella casa-famiglia dove siamo state accolte dal calore avvolgente dei ragazzi: Julio, Angel, Brandon, Cesar, Jeremias, Juan Pablo, Renè e Romel. Sabina temeva di non riuscire a comunicare coi ragazzi per la lingua, invece dopo pochi minuti stava già giocando a carte con loro. Il linguaggio del cuore e dell’amicizia non ha mai bisogno di parole.

Ieri siamo state in strada con Martin, presidente ed educatore di strada di Sinergia Por La Infancia. Una giornata intensissima ed emozionante. Abbiamo incontrato i ragazzi direttamente in strada nella zona del porto e nel centro per portare diversi tipi di aiuto: sostegno psicologico, ricostruzione dei rapporti con la famiglia, aiuto medico, dialogo motivazionale.

Nella zona del porto dormono in spiaggia e nei giardini pubblici un gruppo di 10-15 adolescenti, tra cui anche due ragazze. Arriviamo verso le 9.30 mentre stanno ancora dormendo. Sotto le coperte sudicie sembrano sacchi di immondizia. Invece sono esseri umani dimenticati dalla società. Quasi invisibili se non sai che ci sono. Martin ci chiede di aspettare sul pulmino del progetto e si avvicina con delicatezza per svegliarli. Dovrebbe incontrare Kevin e Misael con cui sta portando avanti un percorso per motivarli ad entrare nella nostra casa-famiglia. Poco a poco si svegliano: capelli sporchi e arruffati, occhi ancora stralunati per il consumo notturno della colla da scarpe, poco lucidi per parlare. Gli odori sono molto forti. Scendiamo anche io e Sabina e aiutiamo Martin ad organizzare il laboratorio di braccialetti che è un’attività che a loro piace e permette di tenerli lontani dalla droga in modo da poter parlare e creare legami con loro. Mentre tessono i loro braccialetti, con i colori delle squadre del cuore, chiedono a Martin tante cose, esprimono preoccupazioni e necessità. Siamo in mezzo alla strada. Tutto suona così surreale. Eppure è tutto vero. Sabina più tardi mi confida: “Non riesco a credere che i ragazzi che abbiamo in casetta vivessero nelle stesse condizioni”. E’ proprio così invece. Julio, Jeremias, Angel facevano proprio parte di questo gruppo, dormivano proprio qui. Jefferson dice a Martin che non riesce più a mettersi in contatto con sua madre perchè si è trasferita in un’altra città. Jefferson è stato preso 6 volte in carico dalla polizia e dai servizi sociali, restituito 6 volte alla famiglia e per 6 volte è tornato in strada. Un circolo vizioso. Se non si fa un percorso serio con i minori e le famiglie, i ragazzi tornano in strada. Jefferson è iperattivo, sotto il forte effetto della colla da scarpe, riesce a concentrarsi solo pochi minuti su qualcosa. Mi fa un’infinita tenerezza quando

legge con attenzione tutto il nostro fumetto di prevenzione all’uso delle droghe che racconta la storia di 2 ragazzi immaginari ma molto simili a lui: non avrei mai pensato che riuscisse a leggerlo tutto. Segno che quel libricino che ci è costato tanto lavoro coinvolge i ragazzi e serve davvero a farli riflettere. Roberto è più grande. E’ stato solo un giorno nella nostra casa-famiglia su richiesta del dipartimento per l’infanzia. Lo ricorda come una bella giornata. Poi è tornato a casa dalla madre per sua scelta. Ora di nuovo in strada. Angel è arrivato con un amico da Huancayo (8 ore da Lima). Non ha esperienza di strada e ora rischia di rimanervi invischiato. Chiede a Martin di aiutarlo a tornare a casa. Forse nei prossimi giorni lo imbarcheremo su un autobus perchè possa tornare dalla sua famiglia. Più tempo resta qui a Lima coi ragazzi in strada, più è facile che si abitui e ci resti. Ha interrotto la scuola e rischia di perdere l’anno. E’ in crescita il numero di ragazzi che arrivano da altre città per lavorare e poi si fermano a vivere in strada. E’ stato così anche per il nostro Julio che ora vive nella nostra casa-famiglia, studia con ottimi risultati, frequenta una scuola-calcio e ha ritrovato contatti

sani con la famiglia di origine. Come sarebbe bello che ognuno di quei ragazzi, magri e sporchi, che abbiamo abbracciato ieri in strada potesse fare lo stesso percorso di rinascita.

Il nostro progetto, attraverso Martin e gli altri operatori, offre opportunità concrete perchè ciò avvenga.

Un grande grazie sgorga dal mio cuore e da quello di Sabina per tutti voi che sostenete da anni questi ragazzi che non hanno nessun altro al loro fianco. Grazie.

Alessandra e Sabina

Relazione Sociale 2018

Senza categoria | venerdì 21 Giugno 2019 17:05

Vuoi conoscere cosa abbiamo fatto nel 2018 in Italia e in Perù? Vuoi sapere meglio chi sono i soci e i volontari di Sinergia?

Clicca sul link per andare alla home page del nostro sito www.sinergiaitalia.org, scarica e leggi il pdf della Relazione sociale 2018: un documento molto dettagliato nel quale vengono descritti e riportati tutti i dati relativi a tutte le aree della nostra associazione (dai dati economici, alla composizione sociale, alle attività di sensibilizzazione e raccolta fondi, a quelle per i nostri ragazzi di strada in Perù). È una fotografia molto completa di quello che è e fa Sinergia. Prenditi un po’ di tempo e leggine qualche pagina. La potete trovare in versione integrale e tascabile. La troverai molto interessante!

5 X mille a Sinergia

Senza categoria | venerdì 12 Aprile 2019 07:24

Grazie al vostro amore, alla vostra fiducia, alla vostra scelta, tanti ragazzi di strada peruviani hanno ricevuto l’attenzione e le cure personalizzate di cui avevano bisogno per affrontare la loro difficilissima situazione di vita.

GRAZIE A OGNUNO DI VOI! UN GRAZIE CHE ARRIVA DA PARTE DEI RAGAZZI DI STRADA PERUVIANI, DELLE LORO FAMIGLIE E DEL PERSONALE DELL’ASSOCIAZIONE SINERGIA POR LA INFANCIA!

Scegli ancora di destinare il tuo 5X1000 ai ragazzi di strada peruviani: indica il codice fiscale9 0 0 1 3 4 8 0 2 3 2 di Sinergia Onlus. Grazie una volta ancora!

VUOI SENTIRE DIRETTAMENTE DA ALESSANDRA DONATELLI COME E PERCHÉ È NATO IL PROGETTO IN PERÙ?

Senza categoria | sabato 30 Marzo 2019 07:16

Guarda su Telepace domenica 31 Marzo, alle ore 17.45 e 22.05, oppure mercoledì 3 Aprile, alle 17.45, l’intervista che la giornalista del programma ‘Non solo rosa’ ha fatto alla nostra Alessandra, chiedendole di condividere in profondità le motivazioni che l’hanno spinta, prima da sola, poi con gli amici di Sinergia, ad aiutare i ragazzi di strada peruviani. NON PERDERTELA! Probabilmente alcuni racconti della sua vita non li hai mai sentiti.

Viaggio in Perù 2019

Senza categoria | giovedì 15 Novembre 2018 08:29

Vuoi conoscere il nostro progetto in Perù e le meraviglie di questo paese sudamericano? Partecipa al viaggio in Perù che stiamo organizzando per agosto 2019!

Conoscerai direttamente i ragazzi che aiutiamo e gli operatori del progetto e vedrai tantissimi posti e siti archeologici affascinanti.

Leggi qui sotto le informazioni dettagliate e, se sei interessato, contattaci a info@sinergias.eu o al 3478881371 (Alessandra).

A dicembre seguirà serata di presentazione del viaggio per gli interessati.

Continua >

Risottata e lotteria solidale

Senza categoria | sabato 10 Novembre 2018 05:06

Vuoi aiutare, divertendoti, i nostri ragazzi peruviani?

Partecipa alla RISOTTATA SOLIDALE di SABATO 24 NOVEMBRE, ore 20.00, presso centro parrocchiale di Settimo di Pescantina (Via Chiesa 1). Ottima cena: 2 risotti (tastasal – zucca), dolci e caffè. Con estrazione premi della lotteria 2018 durante la serata.

Prenotazione (obbligatoria): info@sinergias.eu – 3472354683 (Sabina).

Contributo: adulti 13 euro, bambini (4-8 anni) 7 euro.

Non mancare!

Prossimi eventi di Sinergia

Senza categoria | martedì 16 Ottobre 2018 21:29

Prossimi eventi di Sinergia a Settimo di Pescantina, sulla piazza della chiesa:

  • 20 – 21 ottobre: mostra fotografica

le bellezze naturali e archeologiche del Perù, insieme a volti e attività del progetto per ragazzi di strada, ritratti dai volontari e dai partecipanti ai viaggi solidali del 2015-2017

  • 27 – 28 ottobre: MOSTRA FOTOGRAFICA e VENDITA TORTE SOLIDALI

Visitate la mostra e gustate le ottime torte casalinghe!

Sono ancora più buone grazie al prezioso ingrediente della SOLIDARIETÁ.

I PROGRESSI DEI NOSTRI RAGAZZI

Senza categoria | domenica 12 Agosto 2018 09:19

Lima, 08 agosto 2018

Spesso mi è stato chiesto se otteniamo risultati reali coi ragazzi che aiutiamo. Certamente. Ecco due storie che lo dimostrano.

Julio (13) è arrivato nella nostra casa-famiglia 1 anno fa. Faceva parte di quel gruppo di ragazzi che dormono sotto le barche del porto. Era arrivato da Huancayo (8 ore da Lima) con degli amici per lavorare nella capitale. Timido, ritroso e assolutamente contrario a che contattassimo la famiglia di origine. Ci ha messo mesi a spiegarci perchè. Era arrabbiato con il padre, violento con lui quando beveva. La madre in ospedale da 2 anni per un tumore aggressivo non aveva più potuto seguire i figli, abbandonati alle cure di un padre poco affettuoso e con problemi di alcolismo. Dopo 1 anno ritrovo Julio completamente rinato. Sorride con un sorriso aperto e solare. Va a scuola. E’ uno dei primi della classe. Suona nella banda. Vede nella nostra struttura di accoglienza la sua famiglia. Soprattutto ha ripreso i contatti con la famiglia di origine, anche con il padre. Sabato 28 luglio padre, madre e fratellini sono arrivati da Huancayo (vedi foto) proprio per rivederlo. Incontro davvero emozionante. La nostra psicologa ha fatto da mediatrice, preparando Julio e famiglia al reciproco incontro. I nodi più grossi si sono sciolti ed ora Julio e famiglia hanno voglia di recuperare il tempo perduto. Così Julio passerà con loro una settimana di vacanze scolastiche. Tornerà poi da noi per riprendere il percorso di studio. In futuro potrebbe andare a vivere con la sorella Rebecca che vive qui a Lima e presso la quale passa già alcuni fine settimana ben accolto anche dal cognato. Continua >

LA FORZA DEI LEGAMI E…DI UN ABBRACCIO

Senza categoria | giovedì 2 Agosto 2018 06:37

Lima, 1 agosto 2018

«Aspetta che saluto la mia mamma» – dice Carlos a Martin.

La mamma sarei io.

Ieri pomeriggio in una strada desolata del centro, dove incontriamo Carlos (18). È sotto l’effetto della colla da scarpe. Occhi che divagano e movimenti scoordinati. Magrissimo e sporco. Soprattutto le sue mani, coi residui neri del mastice con cui si è drogato da poco. Mi fa una pena tremenda. Lo ricordo sorridente quando è stato nella nostra casa-famiglia. Mi sento impotente. Lo chiamo dalla mia parte del pulmino. Lui un po’ si vergogna ed è pronto a darmi un saluto rapido dal finestrino abbassato. Io invece gli apro la portiera per accoglierlo tra le mie braccia. Mi viene spontaneo. Voglio che senta il calore di un abbraccio vero. Non mi importa se è sporco e puzza. Lo stringo forte, a lungo. Lui appoggia il capo sulla mia spalla e si abbandona. Gli accarezzo la testa, nascosta sotto al cappuccio della felpa. Sento che respira l’affetto che gli sto trasmettendo. Quando alza il capo lo accarezzo su una guancia, guardandolo dritto negli occhi. Allora qualcosa si spezza in lui. Guarda prima Martin poi me: tra le lacrime ci chiede scusa per non aver saputo sfruttare l’opportunità della casa-famiglia. Martin lo rassicura: non c’è nulla di cui si debba scusare.  Continua >

INTERVENTI DI AIUTO PER STRADA

Senza categoria | sabato 28 Luglio 2018 07:20

Lima, 28 luglio 2018

Martedì ho accompagnato Martin in strada. La prima tappa è stata il porto dei pescatori di Lima. Qui i ragazzi dormono sotto le barche. La marea può crescere all’improvviso e mettere in pericolo le loro vite.

Sono le 9 del mattino e stanno ancora dormendo. Martin si avvicina con delicatezza e li sveglia. Loro escono uno ad uno: sembrano dei contorsionisti. C’è anche Luis Angel, il ragazzo che avrebbe dovuto entrare nella casa-famiglia. Sono molto provati dalla nottata umida e dal consumo notturno delle droghe. Martin li saluta, li ascolta, li invita a salire sul pulmino per parlare con più calma. Con delicatezza e pacatezza li porta a parlare di loro, di come stanno, dei loro progetti. Continua >

SUCCESSIVA >