• Aggiornamenti costanti sulle attività e gli eventi dell'associazione

Natale in casetta: un nuovo arrivo

Notizie da Lima | mercoledì 20 dicembre 2017 08:13

Natale 2017

Carissimi amici,

nel ringraziarvi per l’affetto che avete dimostrato anche quest’anno verso i nostri ragazzi di Lima (Perù) e nell’augurarvi di cuore Buon Natale, vi vogliamo raccontare la storia dell’ultimo piccolo arrivato da meno di un mese nella nostra casa-famiglia: Miguel Angel (10 anni).

Ha scombussolato la casa con la sua vivacità e iperattività. Viene da una famiglia in cui il padre lo picchia regolarmente. Questo ha provocato in lui un disturbo della personalità che gli impedisce di affrontare con serenità e a parole le relazioni quotidiane con gli altri. É abituato a ricorrere alla minaccia e all’aggressione quando qualcosa non gli va bene o si sente frustrato: nel breve tempo in cui è da noi, sono successi vari episodi in cui ha preso il coltello dalla cucina per minacciare un altro ragazzo o un operatore. Conoscendo i vissuti di molti ragazzi, comprendiamo che questi comportamenti sono frutto di tanti anni di violenza subita e di una enorme frustrazione repressa. É molto impegnativo per gli educatori gestire tali situazioni e generare poco a poco un cambiamento nei comportamenti di Miguel Angel. Ci vuole amore, flessibilità e creatività. Vogliamo credere però che sia possibile aiutarlo, così come siamo riusciti ad aiutare anche altri ragazzi con vissuti difficili che non trovavano ospitalità in nessuna struttura proprio per la loro storia travagliata. Miguel Angel non ha la madre, che è morta qualche anno fa. Vive solo con il padre che regolarmente lo picchia. Per questo ha iniziato a scappare in strada dove ha cominciato a sniffare colla. Il padre è cresciuto in strada, senza amore e cure familiari e ora si trova a dover chiedere aiuto al tribunale dei minori per trovare una struttura di appoggio per il figlio in quanto riconosce di non essere adeguato. Ora Miguel Angel è con noi, vuole restare nella nostra casa-famiglia, gli piace l’ambiente. Non sarà facile aiutarlo a stabilizzare le emozioni e a recuperare forme di relazione rispettose degli altri, ma è una sfida che vale la pena assumerci. É un cucciolo di 10 anni che ha il diritto di ritrovare un suo equilibrio.

Noi vogliamo aiutarlo.

Buon Natale a tutti Voi, con gratitudine, affetto e con la speranza che, insieme, possiamo costruire un mondo migliore in cui nessun Miguel Angel debba restare solo!

Alessandra e Sinergia tutta